Blogario

Clara Raimondi

Novità in libreria e dibattito: I romanzi erotici sono roba che scotta?

27062013123607_sm_4443

Quell’impiccione di Blogario adesso si mette a frugare anche tra i discorsi libreschi un po’ … intimi.

Ma grazie alla forza di Donna Summer e della sua Hot Stuff sono sicura che riuscirò a finire di scrivere questa ennesima pagina di diario, durante la quale non solo dovrò fare cocenti rivelazioni ma anche ricomporre la storia dei romanzi al femminile degli ultimi 10 anni.

All’inizio c’erano gli Harmony, quelli che compravi all’edicola e che trovavi nell’espositore rosa, poi arrivò l’era dei puritani chick lit: romanzi rosa con tante ovvietà, che tanto ci consolavano, ma, al loro interno, poco sesso o niente e poi, come una manna dal cielo per gli editori di tutto il mondo, il successo dei romanzi erotici, inaugurati da quella furbacchione della James e delle sue 50 sfumature.

Ma il romanzo di genere hot é sempre esistito, in verità, e non é stato il marketing editoriale ad inventarlo. Quale esempio? Da Anais Nin ed il suo Erotica, al Marchese De Sade, all’amante di Lady Chatterly.
Il successo di Mister Grey ha dato vita ad una serie numerosissima di cloni e di altrettanti successi come, gli ultimi: Io ti guardo di Irene Cao (Rizzoli Max) e The Juliette Society di Sasha Grey (Controtempo).

Proprio mentre vi parlo ho avuto notizia dell’uscita di Gabriel’s Capture, il terzo appuntamento con Sylvain Reynard, in uscita il prossimo 11 luglio.

Ma non é finita qui. E’ notizia di qualche giorno fa, l’uscita di Ragazza entra in un bar, e-book interattivo, targato Rizzoli First, una sorta di libro game nel quale ogni lettrice può scegliere i dettagli della propria storia sexy. Realizzato da un collettivo di scrittrici sotto lo pseudonimo di Helena S. Paige, sarà on line dal 5 luglio.

Ora, ammettendo che il massimo dell’erotismo femminile l’ho letto tra le pagine della Allende e che non ho fatto miei i grandi classici della letteratura erotica, vi chiedo: quale mi consigliate tra i titoli che ho nominato? Sapranno davvero coinvolgermi o non ne vale la pena?

E che cosa vorreste dire a chi considera questo genere di romanzi roba per donne insoddisfatte?
Aspetto i vostri commenti!

 

Blogario 

 

27 giugno 2013

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione Riservata
Tags

Clara Raimondi

Cresciuta tra le storie inventate da mamma e papà e dopo aver letto centinaia di volte Marquez e tutti gli autori sudamericani, ha fondato Reader’s Bench (www.readers-bench.com): un blog letterario ma anche un posto speciale dove parlare di libri. La famiglia poi si é allargata e sono nati Little Readers, dedicato ai piccoli lettori, e Young Writers il blog degli scrittori emergenti. Per ultimo é arrivato Reader’s Bench Magazine, un giornale letterario digitale, in free download, che ha superato le 400 000 visualizzazioni. Vorrebbe lavorare in, su, per, tra, fra i libri.

Utenti online