Blogario

Clara Raimondi

Becoming Michelle, come diventare First Lady

Becoming Michelle, come diventare First Lady

Becoming, La mia storia” di Michelle Obama arriverà in libreria in autunno (il 13 novembre) per Garzanti. In questa autobiografia l’ex First Lady ci racconterà la sua storia, dall’infanzia a South Side, Chicago ai fasti della casa Bianca.

La copertina è stata spoilerata su Instagram dalla stessa Michelle ed io non potevo non parlarvene.

Il libro, il cui titolo originale è Becoming, è la raccolta di memorie di quella che, agli occhi di tutti, è il vero motore propulsivo di tutte le iniziative pre e post casa bianca di Barack Obama, si appresta a diventare un piccolo caso letterario.

Saranno tanti quelli che, nel nostro paese e oltreoceano, vorranno saperne di più su una donna che ha fatto dell’impegno politico e civico il motore della sua vita.

Dall’infanzia a South Side, a Chicago, all’impegno politico, di madre e di First Lady. Quello di Michelle è il primo tentativo di entrare apertamente in campo e tentare la scalata alla Casa Bianca?

Sono in molti a pensare che Michelle potrebbe diventare il prossimo candidato democratico alla presidenza. Dove la Clinton fallì, la Obama, Michelle, potrebbe portare, tra qualche anno, il colpaccio a casa.

Il libro potrebbe essere un trampolino di lancio di questa nuova vita di Michelle? Forse e, comunque, lo scopriremo leggendo.

Il libro sarà un appuntamento imperdibile per chi vuole conoscere i retroscena, quelli luminosi e quelli più oscuri, di quella che è a tuti gli effetti una storia eccezionale, quella di una donna non comune.

Attraverso le pagine scopriremo dettagli e aspetti che ci sono stati negati dalle cronache mondane e scopriremo.

Da non perdere: se il libro ti ha incuriosito ed il titolo del libro di Michelle ti ricorda qualcosa, è proprio così! Becoming ricorda Becoming Jane di Julian Jarrold del 2007 (se non l’hai visto, rimedia subito).

Clara Raimondi

© Riproduzione Riservata
Tags

Clara Raimondi

Cresciuta tra le storie inventate da mamma e papà e dopo aver letto centinaia di volte Marquez e tutti gli autori sudamericani, ha fondato Reader’s Bench (www.readers-bench.com): un blog letterario ma anche un posto speciale dove parlare di libri. La famiglia poi si é allargata e sono nati Little Readers, dedicato ai piccoli lettori, e Young Writers il blog degli scrittori emergenti. Per ultimo é arrivato Reader’s Bench Magazine, un giornale letterario digitale, in free download, che ha superato le 400 000 visualizzazioni. Vorrebbe lavorare in, su, per, tra, fra i libri.

Utenti online